25.07.2017
Menu
Login
Prossimamente
Countdown
No event found.
Online
None
Project H.O.P.E., ovvero come i nonni dei Vendicatori hanno rotto le uova nel paniere all'Asse PDF Stampa E-mail
Scritto da nriva   
Lunedì 07 Maggio 2012 17:44

Ispirato dalla visione di The Avengers (filmone raccomandatissimo) eccomi qui di nuovo a parlare del mio ultimo acquisto compulsivo. In realtà, l’acquisto venne fatto all’ultima Lucca Games, ma solo adesso sono sufficientemente pervaso di geekitudine per scriverne.

Project H.O.P.E.

Si tratta di Project H.O.P.E., un gioco di ruolo italiano che parla di Super Eroi nella Seconda Guerra Mondiale. L’ambientazione ricorda un po’ il film di Capitan America, per chi l’avesse visto (ed io l’ho visto), con la differenza di essere ovviamente slegato dall’universo Marvel. I tipi di personaggi che si possono giocare si dividono in due categorie: Umani e Meta-Umani. Gli Umani, come dice la parola stessa, sono uomini e donne normali dalle virtù eccezionali. In questa categoria ci sono gli Avventurieri, dotati di eccezionali doti fisiche e di leadership (tipo Vedova Nera) e i Maghi, personaggi non comuni che padroneggiano l'uso di sortilegi mediante lo studio di antichi Grimori.Si tratta di Project H.O.P.E., un gioco di ruolo italiano che parla di super eroi nella seconda guerra mondiale. L’ambientazione Ricorda un po’ il film di Capitan America, per chi l’avesse visto (ed io l’ho visto), con la differenza di essere ovviamente slegato dall’universo Marvel.

Nella seconda categoria, i Meta-Umani, ci sono sostanzialmente i Prodigi, ovvero creature dotate di Poteri del tutto fuori dal comune. Queste doti possono essere naturali oppure sono il risultato di esperimenti di laboratorio (come per Capitan America). I Prodigi di Laboratorio possono essere instabili: alla fine di ogni avventura si effettua un tiro di d100 per determinare se un potere sia temporaneamente aumentato, diminuito o addirittura spento. Una categioria particolare di Prodigi sono gli Uomini Macchina, soldati con mutilizioni gravi che hanno ottenuto una seconda chance da Zio Sam ricevendo l'onore di testare apparati bio meccanici che sostituiscono i loro arti mancanti.

Il sistema di gioco è molto semplice. Ogni tentativo di azione (chiamato Test) è caratterizzato da una coppia di numeri, come ad esempio 4/8. Tale coppia va letta come "Tira 4d10 e conta i risultati maggiori od uguali ad 8". Il numero di dadi che supera la Soglia è il numero di Successi. Il numero di Successi fornisce l'idea di quanto bene sia riuscita l'azione. Il regolamento è di base molto semplice, ma complicato dal fatto che è necessaria una gran quantità di diverse applicazioni di questa semplice regola per poter mettere insieme incantesimi, armi da fuoco e poteri in stile super eroistico. Un elenco dei poteri disponibili ai prodigi è liberamente consultabile nel documento scaricabile da questo indirizzo.

Spero di aver attirato un  po' la vostra attenzione su questo gioco. Chi fosse interessato a provarlo, mi contatti tramite mp o di persona se mi vede in sede a Parona. Per fare un test serio, occorrono due sessioni: nella prima vi spiego il regolamento ed iniziamo a giocare. Nella seconda finiamo l'avventura. Nel caso qualcuno si faccia vivo, aprirò un topic apposito nel forum. I personaggi li creerò io e saranno, ovviamente, ispirati ai Vendicatori.


Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Dicembre 2013 13:55